Gin Mare logo
Gin Mare logo mobile
Med Drops logo

Quanto basta

by Matteo Battiston

13 / 05 / 2021

Quanto basta
Quanto basta

Poche cose così familiari e ripetitive hanno la stessa capacità di attrarre lo sguardo e il pensiero come le onde.
Hanno una incredibile capacità di trasportare idee, sabotare malinconie, ampliare i nostri orizzonti.
Potenti e leggere sono innegabilmente metafore di significati del tutto personali.

Nelle onde Isadora Duncan ha intravisto la prima idea del movimento e della danza, o Oscar Niemeyer la cifra sinuosa delle sue architetture brutaliste.

Generazioni di scrittori, pensatori, artisti e poeti hanno riconosciuto al ritmo del mare il primitivo innesco di un personale piccolo o grande big bang:

Poche persone sono capaci di venirti a cercare dove sei veramente. Per questo amo il suono delle onde. Loro sanno sempre dove sei

è stato scritto a ragione.
 

onde bianche
Ph. M.Battiston

 
Quando penso alle onde penso al tempo. .
Non allo scorrere dei giorni e delle stagioni, bensì a una ritmica speciale che è un elogio alla lentezza.
Le strade strette che risalgono dal mare, gli acciotolati incerti e intricati che si inerpicano sulle scogliere liguri, le mani nodose che riparano nasse e ricamano su un tombolo ci ricordano che il tempo ha un valore e la bellezza non è che il suo disegno.
 
apecae nela via
Ph M.Battiston

 
Non è certo una colpa quella di vivere un mondo ipercinetico, connesso, frenetico; ci permette di indagare percorsi che sarebbero stati preclusi, sentirci parte di comunità più grandi, di ampliare – contaminando – la nostra cultura e le nostre visioni, di viaggiare con una facilità senza precedenti.
Ci offre opportunità per cui altre generazioni avrebbero offerto sacrifici enormi.

Più acceleriamo tuttavia, più agiamo d’impulso, d’istinto, chiedendo alla nostra mente di liberare il campo dai dettagli, di fare largo a una via retta e senza ostacoli.

Chiamiamo abitudine un comportamento o un processo di pensiero che – ripetuto molte volte – è diventato automatico e che, dato un medesimo contesto, tendiamo a replicare con scioltezza, senza neanche doverlo decidere, spesso in modo inconsapevole.
La routine è un antidoto alla velocità, è la risposta inattesa del nostro sistema immunitario.

Allora rallentare significa riprendere possesso del proprio tempo, guardare dal finestrino un panorama che rimane più a fuoco, di cui sfumature e particolari non sono pennellate di contorno, ma un tutt’uno con la cornice.
Significa pensare che la perfezione passi per l’esercizio – sì, anche quello di osservare – significa che sbagliare due volte non abbia il sapore del fallimento, ma quello della tensione alla riuscita, che disconnettersi non sia spegnere la luce, ma accenderla su altro.
 

pesci
Ph. M.Battiston

 
E quanto tempo ci vuole ad impararlo?
La risposta, guarda caso, viene da uno di quei contesti su cui tempo e sapere hanno costruito un’intera cultura.
Mi venisse richiesto di descrivere in due parole cosa sia l’italianità mi rifarei a uno dei concetti fondanti della sua cucina: quanto basta.

C’è tutto nel quanto basta.
C’è il fascino dell’imprevisto, la rassicurazione dell’esperienza, il tempo investito nell’apprendere, il primato dell’originalità.
Ma anche incertezza, sfrontatezza, ottimismo.

Valori così profondamente incisi in un modo di vedere il mondo da rendersi indecifrabili a chi ha imparato a salare in spoons.
 

mare
Ph. G. di Stefano

 
Riprendiamocene un po’ di quello spazio – tra le curve veloci delle nostre abitudini – per ascoltare quelle onde che in modo prepotente o con dolcezza ci dicono chi siamo veramente.
Dettagli nascosti di noi e di ciò che ci sta attorno che per esser visti hanno bisogno di tempo.
Quanto? Quanto basta.

Post Suggeriti

Il lato etico del lifestyle
Il lato etico del lifestyle

Il lato etico del lifestyle

È stata fondata a Milano, nel 2021, la prima Model agency etica al mondo. La Wso models academy & agency è un’agenzia di modelli e modelle che si basa sui principi dell’equo compenso, della non discriminazione e del rispetto delle diversità. Già perché la moda ultimamente è la prima ad inneggiare alla diversità, ma sulle […]

by Redazione
Il Design energico ed essenziale di Federica Biasi
Il Design energico ed essenziale di Federica Biasi

Il Design energico ed essenziale di Federica Biasi

Federica Biasi, oggi Designer e Art Director, dopo alcune esperienze professionali in Italia, si trasferisce nei Paesi Bassi; dove apprende ed approfondisce il design nordico e comincia a lavorare sulla ricerca delle tendenze emergenti, concentrandosi su estetiche e forme semplici che caratterizzano il suo stile delicato, con un approccio formale sempre pulito. Nominata da Andrea […]

by Redazione
Il progetto Med drops
Il progetto Med drops

Questo sito web utilizza i propri cookie e quelli di terzi per migliorare i servizi, nonché per ottenere statistiche anonime sull’utilizzo del sito. Continuando a navigare l’utente ne accetta l’uso secondo i termini stabiliti nella Politica sui cookie.