Gin Mare logo
Gin Mare logo mobile
Med Drops logo

Piscinas: dune e mare creano un’atmosfera unica

by Cédric Dasesson

11 / 12 / 2020

Piscinas: dune e mare creano un’atmosfera unica
Piscinas: dune e mare creano un’atmosfera unica

La parola “Paesaggio” venne pubblicata per la prima volta in un dizionario francese-latino nel 1549. Il termine intendeva: una vasta distesa, generalmente campestre, colta da un unico punto di vista e nel quale i personaggi sono marginali. Questa descrizione mi sembra adatta per raccontare un luogo e, per l’appunto, un Paesaggio come Piscinas. È silenzioso, lontano, non facile da raggiungere e d’inestimabile bellezza. Tanto da sembrare che l’uomo non vi abbia mai fatto visita ma, dopo tutto, le cose belle dovrebbero essere sempre quasi irraggiungibili, no?

Unica nel suo genere, Piscinas è una spiaggia localizzata nella costa sud-orientale della Sardegna, chiamata anche Costa Verde. La sua particolarità risiede nel mare e nelle sue inconfondibili dune: un vero e proprio deserto di 20 km che raggiunge l’altezza di 100 metri.

Un deserto in Sardegna? Si esiste.

Come raggiungerla

Per raggiungere Piscinas si può passare attraverso la strada litoranea, superando il paese di Guspini o attraverso l’entroterra, per il paese Arbus. Entrambe sono parecchio impegnative per via dei lunghi tornanti, ma valgono la pena di essere fatte. Ognuna ha il proprio fascino: una traguarda il mare, l’altra vi accompagnerà lungo secoli di storia mineraria, dove la strada silenziosa e per tratti non asfaltata condurrà al borgo fantasma che fa parte del parco geominerari. Ingurtosu, così chiamato il piccolo villaggio che per oltre un secolo è stato un centro direzionale delle miniere vicine, appartenente al complesso di Montevecchio. Qui si troveranno i resti degli insediamenti minerari, diverse residenze e alloggi – qualcuno ormai allo stato di rudere – impianti, una chiesa, l’ ospedale e infine la residenza privata del direttore.

Le inconfondibili dune

Proseguendo si arriverà ad una strada sterrata che per circa 10 km conduce a una pineta da dove pian piano si scorgeranno le grandi dune in tutta la loro grandezza. Per mia fortuna ho sempre assistito a questa bellezza durante il periodo autunnale o primaverile e posso confermare un’atmosfera unica.

La sua colorazione dorata vi sembrerà a momenti bianca, soprattutto in giornate di sole. Al tatto fine, ma tagliente nelle giornate di maestrale. Proprio nelle giornate di questo vento dominante si lascia spazio ad uno scenario di sabbia appiattita, dove il profilo delle dune va sfumandosi all’orizzonte, garantendo uno spettacolo unico alla vista.

Camminate e correte in mezzo alla sabbia, vi sentirete in un altro luogo, lontano da tutto e da tutti.

Sarà il mare a farvi capire che non vi troverete nel deserto! Quel giallo chiaro s’incontrerà al blu, quel blu che troverete quasi subito profondo, anche a riva, e per gli amanti degli sport d’acqua sarà una tentazione irrinunciabile.

La strada per arrivare a Piscinas sarà lunga, se si farà tardi armatevi di pile e luci per non perdere il tramonto.

Vivo e viaggio in Sardegna da tutta la vita, ma alcune tonalità del tramonto e una certa atmosfera potrete trovarla solo qui.

 

Post Suggeriti

La magia del Mediterraneo
La magia del Mediterraneo

La magia del Mediterraneo

Quale è il comune denominatore che associa i Paesi che si trovano attorno al Mare Mediterraneo, o vi sono immersi, e che sono chiamati mediterranei? Certo, si tratta di una area situata in una zona a clima temperato priva di grandi sbalzi termici e che hanno favorito il sorgere e l’affermazione di un’agricoltura florida e […]

by Redazione
Il progetto Med drops
Il progetto Med drops

Questo sito web utilizza i propri cookie e quelli di terzi per migliorare i servizi, nonché per ottenere statistiche anonime sull’utilizzo del sito. Continuando a navigare l’utente ne accetta l’uso secondo i termini stabiliti nella Politica sui cookie.