Gin Mare logo
Gin Mare logo mobile
Med Drops logo

Eneko Atxa: la gastronomia sostenibile

by Redazione

18 / 02 / 2022

Eneko Atxa: la gastronomia sostenibile
Eneko Atxa: la gastronomia sostenibile

La cucina di Eneko Atxa è una cucina basca popolare ultramoderna.

Un’avanguardia con le basi solidamente radicate nella tradizione gastronomica dei Paesi Baschi e dei suoi gusti caratteristici.

Uno stile ereditato dalla nonna e dalla madre che hanno contribuito a farlo entusiasmare per la cucina casareccia tipica locale.
Una cucina con le sue cotture i suoi sapori e la sua capacità di coinvolgere e accogliere ogni commensale in un’atmosfera semplice, naturale e familiare.
piatto cucinato da Eneko Atxa

 

Eneko Atxa, classe 1977, incarna l’ideale televisivo dello chef perfetto: bello, talentuoso e sostenibile.

Premiato due volte consecutive con il Sustainable Restaurant Award, come chef del ristorante più sostenibile del mondo, Eneko è una delle star culinarie più green al mondo.
Il suo approccio alla ristorazione coniuga amore per il cibo e impegno per l’ambiente facendone modello di business ecosostenibile e replicabile.
piatto cucinato da Eneko Atza

 

Azurmendi, il ristorante più sostenibile al mondo

Azurmendi, inaugurato nel 2015, è un’azienda vinicola, un ristorante e uno spazio per eventi su una verde e assolata collina dietro a Bilbao, a Larrabetzu.

Un edificio ingegnerizzato con tecnologie geotermiche e fotovoltaiche e una serra in cui sono coltivate buona parte delle materie prime. Autosufficiente.

La prima stella Michelin arriva nel 2007, la seconda nel 2010, la terza nel 2012. 3 stelle Michelin, dunque, e una inarrestabile scalata della classifica World’s 50 Best Restaurants.

Nel 2020 Eneko ha inaugurato il suo primo ristorante a Lisbona, l’Eneko Lisboa, un gioiello di ospitalità all’interno del resort a 5 stelle Penha Longa.

Una struttura moderna e dal design industriale per uno spazio all’insegna dell’ospitalità e dell’accoglienza.

Il menu è all’altezza del grande cuoco: dall’aragosta arrosto con salsa, burro di caffè e cipolla rossa ai gamberi costieri con gel vegetale e toma matura ai tipici granizado e castañeta di maiale iberico con bonbon di formaggio Idiazabal e brodo di funghi.
piatto cucinato da Eneko Atxa

 

Due i menu di degustazione: Erroak e Adarrak

Erroak (radici) basato sulla tradizione gastronomica dei paesi baschi e dei suoi gusti ancestrali. Adarrak (I rami), l’evoluzione. Un approccio più innovativo alla cucina, con le ultime creazioni dello chef.

Ogni piatto è un equilibrio perfetto tra alimentazione sana e sostenibile. Tutti gli ingredienti, rigorosamente di stagione.

«Un equilibrio coerente tra prodotto, ambiente, identità, cultura e rispetto verso la natura»

A Eneko Lisboa, i commensali sperimenteranno l’essenza, l’intensità e il sapore unico della tradizionale cucina basca con tocchi moderni e innovativi.

“Rivisitare le nostre radici per sognare, viaggiare, scoprire, sentire e risvegliare i sensi”
piatto cucinato oda Eneko Atxa

 

Jaki(n): Ła gastronomia come principio di sostenibilità

Lo chef ha ideato anche un progetto/fondazione, Jaki(n), unione di jaki, termine utilizzato per definire il pasto e jakin, termine che significa conoscenza, il cui scopo è quello di creare una società sana e sostenibile attraverso la gastronomia.

 

Eneko Atxa

Post Suggeriti

La magia del Mediterraneo
La magia del Mediterraneo

La magia del Mediterraneo

Quale è il comune denominatore che associa i Paesi che si trovano attorno al Mare Mediterraneo, o vi sono immersi, e che sono chiamati mediterranei? Certo, si tratta di una area situata in una zona a clima temperato priva di grandi sbalzi termici e che hanno favorito il sorgere e l’affermazione di un’agricoltura florida e […]

by Redazione
Enrico Fiore e la ricetta perfetta
Enrico Fiore e la ricetta perfetta

Enrico Fiore e la ricetta perfetta

Enrico è bartender di fama internazionale, un competitor di gare internazionali di flair e mixology, collabora con i marchi più importanti di moda, brand di settore e presente in video musicali di diversi artisti in Italia. Med Drops l’ha incontrato per voi. Enrico, cos’è che ami più del tuo lavoro? Del mio lavoro mi piace […]

by Redazione
Il progetto Med drops
Il progetto Med drops

Questo sito web utilizza i propri cookie e quelli di terzi per migliorare i servizi, nonché per ottenere statistiche anonime sull’utilizzo del sito. Continuando a navigare l’utente ne accetta l’uso secondo i termini stabiliti nella Politica sui cookie.